CIRcolare 20-03
milano 3 dicembre 2003

Inviamo con questa CIRcolare 4 succulenti documenti del Ministero delle Attività Produttive.
- sul primo si dice sostanzialmente che se la scheda identificativa dell'impianto è già stata inviata all'Ente responsabile delle verifiche ex DPR 412/93, con l'uscita dei nuovi modelli di libretto, essa non deve essere nuovamente inviata allo stesso Ente. Di fatto diversi Enti chiedevano di inviare l'allegato H alla prima accensione dell'impianto. Questa richiesta, pur non essendo di fatto una richiesta del tutto legittima (l'allegato H è fatto per essere inviato, nel caso, a seguito delle operazioni di controllo ed eventuale manutenzione), poteva essere vista come un utilizzo non troppo ortodosso dell'allegato H in chiave di scheda identificativa
(ricordiamo che il DPR 551/99 parlava di "scheda identificativa dell'impianto" senza dire come fosse fatta...). Chi ha provveduto ottemperando a questa richiesta dell'Ente, ora che dovrà fare? Invierà la scheda identificativa? Potrà considerarsi in regola?
- Nel secondo documento si chiarisce ciò che andavamo dicendo da tempo, e cioè che i libretti nuovi vanno a sostituire i vecchi al primo intervento di prima manutenzione, e non dal 1° settembre, come qualche furbacchione ha tentato di far credere.
-
Il terzo documento si commenta da solo. Leggetelo almeno due volte per essere sicuri di avere capito bene: il Ministero ammette (per la prima volta) che la norma UNI-CIG 10738 ha potuto essere applicata per soli due giorni! Chi invece di pensare al cenone di San Silvestro del 1998 ha pensato agli impianti termici ha potuto avvalersene, gli altri: picche. Ci si chiede comunque cosa succederà adesso per tutti gli impianti realizzati prima del marzo '90. Un ottimo modo per non applicare le leggi (legge 1083/71) è quella di renderne di fatto impossibile l'applicabilità. Che la norma UNI-CIG 10738 fosse una norma inadeguata lo dicevamo da tempo, ma questa comunicazione del Ministero apre un buco grande come una voragine.
In proposito i nostri Soci leggeranno su CIRnotizie un commento del CIR.
Un altro importante aspetto trattato da questo documento riguarda la "non competenza" dei verificatori ex DPR 412/93 in tema di sicurezza.

- Il quarto documento contiene alcuni chiarimenti su allegati H e utilizzo degli spazi riservati al verificatore sul libretto. Peccato che si faccia riferimento a un misterioso DPR 512/93!

Buona lettura

Allegati:

all.1
Ministero delle Attività Produttive. Lett. prot. 255979 dell'11 giugno  2003. Oggetto: Decreto Ministeriale 17 marzo 2003. Richiesta di chiarimento

all.2
Ministero delle Attività Produttive. Lett. prot. 259160 del 4 agosto 2003. Oggetto: Decreto Ministeriale 17 marzo 2003. Richiesta di chiarimenti

all.3 Ministero delle Attività Produttive. Lett. prot. 264086 del 18 novembre 2003. Oggetto: Controlli impianti termici

all.4 Ministero delle Attività Produttive. Lett. prot. 264087 del 18 novembre 2003. Oggetto: Quesiti DPR 512/93 e successive modifiche